Ottava tappa: da Esperaza a Ax les Thermes

 

_MG_7186

Ottava tappa. Inizia la seconda settimana sui pedali. Se ho fatto bene i conti le mie gambe hanno percorso qualcosa come 800 chilometri. Oggi è l’ultima tappa completamente francese e domani si supera un nuovo confine. Iniziano le montagne vere, quelle che piacciono a me, fatte di sudore e fatica. Il tempo è grigio, con nuvole gonfie di pioggia che promettono (e mantengono) il bis del giorno precedente. Se va così anche domani, verrò iscritto honoris causa alla classe degli anfibi, ordine anuri. […]

_MG_7184

I


_MG_7194 

 

_MG_7193IMG_0394

.

.

.

.

Settima tappa: da Saint Laurent de la Cabrerisse a Esperaza

_MG_7168Settimo giorno. Qualcuno più autorevole del sottoscritto ha pensato bene di riposarsi. Io decido di spalmare il riposo e fare in tre giorni le due tappe di montagna di 90 chilometri, previste in modo scriteriato al momento della pianificazione (un parolone nella circostanza) di questa avventura. La stanchezza si fa sentire e mi gioco così il primo jolly. Faccio benissimo, perché come metto il naso fuori dalla finestra mi rendo conto che la giornata è fredda, grigia e piovosa. Con quelle nubi compatte che non ti danno la benché minima speranza di un miglioramento. […]

_MG_7174

_MG_7172

 

_MG_7175

_MG_7179

Sesta tappa: da Montpellier a Saint-Laurent de la Cabrerisse

Oggi ta_MG_7149ppone di avvicinamento ai Pirenei. Scelgo di lasciare Montpellier e di godermi qualche chilometro di mare, prima di andare verso l’entroterra. Per fortuna i francesi riescono a valorizzare le proprie risorse e ho potuto percorrere buona parte della pedalata “vista mare” in piena sicurezza su una bellissima pista ciclabile, dove ho incrociato biciclette, skateboard, pattini, tricicli e qualunque cosa senza motore dotata di ruote. Anche attraverso una splendida zona naturalistica, con il mare a sinistra e la laguna di Thau sulla destra. Supero alcuni piccoli abitati (Sete, Agde, Portiragnes, Serignan) cercando di fermarmi il meno possibile, perché i chilometri in programma sono decisamente tanti e non so mai che scherzi mi gioca la mia applicazione. […]

_MG_7151

 

_MG_7157

D_MG_7163
_MG_7167


IMG_0379

Quinta tappa: da Salon de Provence a Montpellier

_MG_7126 copia

Salon de Provence. Riesco a mettermi in sella all’orario stabilito e mi sembra già un buon inizio. Il primo tratto del percorso è un lungo falsopiano in discesa che mi porta in breve tempo ad incontrare il primo centro abitato, Saint Martin de Crau.

Proseguo senza fermarmi, salvo una foto al mercato settimanale, la cui presenza sul percorso è una costante delle nostre pedalate coast to coast (chi non le conosce ne trova qualche accenno al menù “recidiva”) e mi dirigo ad Arles, città che vanta una storia antichissima e che ha testimonianze storiche di grande valore. Dicono che ad Arles sia nato e vissuto l’uomo più longevo al mondo, un tipo che a cento anni andava ancora in bicicletta (sarà stato merito della bici?). […]

Quarta tappa: da Carces a Salon de Provence

_MG_7061

Carces. L’aria del mattino è frizzante, ci saranno sì e no 10 gradi, ma la giornata è splendida e conviene mettersi subito insella, visti i 108 chilometri di tappa previsti. Ancora non ho particolare dimestichezza con questo bagaglio distribuito in cinque borse differenti e quando cerco qualcosa non ne apro mai meno di tre, nonostante abbia fatto una specie di mappatura, e alla fine riesco a partire solo alle otto passate. La tappa prevede qualche salita nella prima parte per poi diventare abbastanza pianeggiante (forse non del tutto). Il dislivello complessivo comunque si aggira sui 1000 metri. […]

_MG_7065

_MG_7068

_MG_7069

_MG_7077

IMG_0310